Caratterizzazione delle foreste

Caratterizzazione -foreste

La passione per il nostro lavoro ha radici profonde. Come gli alberi che studiamo.

Attraverso avanzate tecniche di monitoraggio e di osservazione della Terra, siamo in grado di supportare efficacemente le pratiche di gestione forestale, grazie alle informazioni di dettaglio sulle caratteristiche strutturali e funzionali delle foreste che siamo in grado di rilevare. L’integrazione di dati laser e iperspettrali, frutto di innovative metodologie di indagine, ci consente, infatti, di descrivere la struttura dei popolamenti forestali e di realizzare un’inventariazione contestuale sia qualitativa che quantitativa.

I sensori iperspettrali operano con un’elevata risoluzione spaziale e spettrale che permette la mappatura di ampie aree coperte da vegetazione. Le caratteristiche di penetrazione del laser permettono di estrarre diverse informazioni relative alla vegetazione, come ad esempio l’altezza degli alberi.  Dal punto di vista ecologico, le informazioni dei due sensori sono molto utili nella caratterizzazione degli habitat vegetazionali, sia dal punto di vista spaziale (forma e distribuzione) che dal punto di vista strutturale (specie e densità).

Tra le applicazioni più interessanti della caratterizzazione delle foreste vi sono la valutazione dello stato delle risorse forestali, l’individuazione delle aree critiche (principalmente connesse con rischio idrogeologico e da incendio) e la quantificazione e inventariazione della biomassa. 

Questo sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici.
Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza di "social plugin" , video di Youtube e mappe di Google Maps. Continuando la navigazione accetti l'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie.